“OHH TUMATICOT” si è ROTTO IL PANINO è CADUTA LA SALSA

FINALISSIMA Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola

Non sono salita sul podio ma ho imparato tante cose.

SEGUI IL CARMA è la ricetta con la quale mi sono qualificata al Contest curato e promosso dal Consorzio del Peperone di Carmagnola con la Città di Carmagnola, Associazione Italiana Food Blogger – AIFB, Gruppo Editoriale MoreNews – Torino Oggi, Associazione I Ristoranti della Tavolozza incentrato sulla preparazione di RICETTE INEDITE.

Segui il CARMA… Carmagnola ai ceci su crema di Lassi e zafferano

Le ricette valutate sono state complessivamente 118, i finalisti 5 !

Noi arriviamo da città diverse, Vicenza, Sassuolo, Roma, Livorno e Savona ☺️ come da titolo, ognuno ha seguito il suo CARMA.

Vorrei raccogliere le sensazioni, che si sono susseguite in questa due giorni a Carmagnola.
Intanto non l’avevo mai visitata, è molto carina, ben tenuta, ricca di curiosità, comoda per organizzare gite per tutti i gusti, dalle dimore storiche ai produttori, partendo dai primi dintorni.

Sono partita il sabato sera in piena notte per arrivare in un hotel carino, condotto efficientemente da uno staff tutto in rosa, Hotel Terre dei Salici, camere nuovissime, parcheggio, colazione con prodotti locali. All’entrata mi è balzata agli occhi una bella vetrina che espone prodotti di una azienda vicina, sapone naturale, creme, balsami per le labbra.

Domenica mattina comincio ad esplorare i vicoli, le piazze, la fiera, i visitatori saranno tantissimi, arrivo nella piazza principale e trovo subito l’esposizione dei peperoni, sono grandissimi! La prima lezione comincia subito, le qualità riconosciute sono quattro o cinque? Oggi mi stanno parlando anche del peperone quadrato lungo! Mi era sfuggito? Avevo studiato solo le notissime tipologie Quadrato, Corno di bue, Trottola e Tumaticot (quello capitato a me poco più tardi). I cesti ricchi di questo ortaggio sono scoppiettanti di colori dalle mille sfumature, giallo, verde, rosso, arancione, striature variegate, i peperoni sono tutti lucenti come lampadine, sembrano accesi, incredibile la bellezza della natura e l’amore dell’uomo che la accudisce.

Non resisto, mi avvicino e scatto, chissà, forse sono fortunata e rimane immortalato il vincitore della gara, nel pomeriggio queste magnifiche opere d’arte andranno all’asta per beneficenza.

Quando ti addentri tra gli espositori capisci subito che la Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola è una cosa seria, è enorme, ben organizzata, efficiente, ricca di spunti, gli stand gastronomici propongono tante di quelle specialità da perdere la testa e non solo…

Scopro essenze profumate, creme, elisir per gli ambienti, scarole regalo, confezioni di caffè dedicate e mi lancio negli assaggi, granita al peperone con le acciughe, panettoni in vaso cottura, marmellate piccanti, incredibile la fantasia dei carmagnolesi (ho letto che si dice così).

Siccome la fiera durerà sino all’otto di settembre vi consiglio almeno una gita.

Programma prossimi giorni

Nel frattempo sono in attesa dei colleghi che arrivano dalle altre località, chi con l’auto, chi con il treno; il primo che incontro è Calogero Rifici Peperoncini&Dintorni, un mix di relax e curiosità, sa tutto sui peperoncini, a seguire Daniela Boscariolo Timo e lenticchie, vegetariana doc, piena di amore per la famiglia, poi tocca a Micaela Ferri Le ricette di Michi, che con cadenza emiliana, mi dice subito che non dovevo farmi i capelli per presenziare alla fiera, poi è la volta di Sabrina Pignataro Delizie e Confidenze, occhi dolcissimi e rassicuranti, ci siamo tutti!

Cominciamo subito la ricerca di Raffella Fenoglio anima e core per AIFB che troviamo solo via messaggio, sapete perché? Fra le mille incombenze è impegnata a preparare le Mistery Box con cui ci stupirà, l’ansia sale ovvio! A questo punto un caffè condiviso ci sta, quindi andiamo al punto Vergnano proprio di fronte al palco dove si svolgono le attrazioni principali, da li scorgiamo gli Amministratori della città con il loro Sindaco, Ivana Gaveglio, una bella persona, dall’aspetto semplice e diretto, mi piace.

Tra i saluti formali e non, si alternano cesti di vimini zeppi di ortaggi, musica, rulli di tamburi, speaker radiofonici e televisivi, telecamere, costumi storici leggiadri nonostante il caldo insopportabile, tutti veri EROI.

Intanto la prova si avvicina…è ora.
Siamo tutti in attesa di chiamata, accaldati, stropicciati, ma pronti…arriva un messaggio che ci chiede dove siamo, sotto il palco ovvio, al nostro posto, peccato che la piattaforma dello show sia esattamente dall’altro capo della fiera 🆘
Ci facciamo spazio tra gente, transenne, divieti di passaggio, ingressi e palchi, tanti palchi, in quel momento mi sono resa conto di quante iniziative ci fossero.

Arriviamo a destinazione in tempo per incontrare diverse persone importanti, beh a dire il vero quasi tutti lo sono, Raffaella Fenoglio per AIFB, Renata Cantamessa Fata Zucchina animatrice di tutto il villaggio del Peperone, giornalisti come Barbara Ronchi della Rocca per RAI, Bruno Gambarotta, Claudio Porchia anche Presidente dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza e tanti altri, ci vorrebbe una pagina solo di citazioni.
Noi siamo agitatissimi perché cominciano a chiamare in ordine alfabetico, non ci si può sbagliare, arriva il mio turno per estrarre il biglietto che assegna la Box…

OPS… questa Mistery non è la mia è di Micaela ❌😂 …peccato si cambia!


Qui comincia il vero caldo! La lettura della MISTERY BOX:

INGREDIENTI:

  • Peperoni Tumaticot
  • Pomodoro
  • Zucchina
  • Salsiccia
  • Pesca
  • Gorgonzola
  • Burro
  • Marmellata di peperoni agrodolce piccante
  • Bustina di tè alla menta
  • Pane alle noci
  • Olio

ATTREZZATURA:

  • Induzione mono
  • Padella media
  • Forchetta, coltello, cucchiaio da tavola
  • Tagliere piccolo da salame
  • Coppette bio
Spadelliamo
Bicchiere per mixer a immersione 😉
Alla mia sinistra la vincitrice Micaela
Prova tagliere
Mistery Box
Il sederino della zucchina, indica il piatto principale

“OHH TUMATICOT”
si è rotto il panino è caduta la salsa

Come ho preparato questo panino destrutturato:

RICETTA

  • Ho sbriciolato il pane integrale con le noci
  • Ingrassato le briciole con l’olio EVO per farne una sabbia
  • Tostato in padella
  • Tolto la pelle alla salsiccia per ricavarne la pasta
  • Spadellata lievemente per mantenerla morbida
  • Tagliato la zucchina a piccoli pezzi dalla quale ho rimosso l’eccesso di parte bianca
  • Scottata in un filo di burro e menta
  • Ho frullato i peperoni a crudo con parte del pomodoro spellato, montato leggermente con olio EVO.
  • Ottenuto l’estratto di peperone l’ho passato al colino
  • Ho ristretto in padella con olio EVO
  • Tagliato e spellato la pesca
  • Poi ho unito il restante succo di peperone, la marmellata peperone agrodolce piccante, la pesca, il gorgonzola
  • Ovviamente tutto condito con il giusto sale tenendo conto del formaggio saporito
  • Ho composto il piatto così: (panino) striscia di sabbia di pane, (imbottitura) farcia di salsiccia con zucchine, (salse) finto ketchup al peperone TUMATICOT, finta senape al peperone TUMATICOT piccante, spolverato con la polvere di tè per dare ulteriore freschezza.

Special Thanks

Comune di Carmagnola, Claudio Porchia, Raffaella Fenoglio, Renata Cantamessa, AIFB, I Ristoranti della Tavolozza, gli Sponsor tutti, l’Artista Tiziano Riverso.

and Friends

Micaela Ferri, Daniela Boscariolo, Calogero Rifici, Sabrina Pignataro

Una menzione però devo ancora farla…che animatore… il bravissimo speaker Massimo Biggi Radio Number One!