Barrette morbide di cioccolata bianca e mimosa.

Da poco è trascorsa la giornata internazionale della lingua madre che celebra il valore del multilinguismo.

Voi conoscete una parola che unisca tutti ?

Non sono brava con le parole ma sono certa che CIBO sia un buon vocabolo nella lingua italiana, inoltre un ottimo veicolo per fare amicizia.

Infatti a tavola si stringono unioni, ci si innamora, si cura la famiglia, e proprio come dice il Dr Leonardo Mendolicchio ci si prende cura delle persone. A proposito di questo vorrei raccontare una storia di unioni nata per caso alla quale ho dato il nome CIOCCORONE. Sapete perchè?

Ieri avevo sul piano della cucina un pezzo di cioccolata bianca e un pezzo di torrone, così mi sono chiesta come sarebbero stati insieme. Due personalità diverse proprio come gli amici a tavola!

Mi sono precipitata sul terrazzo tra le mie aromatiche per cercare un intuizione e all’improvviso ho guardato l’esplosione di mimosa nel giardino, mi è sembrato di essere in primavera. Siccome in questi ultimi tempi è molto di moda parlare di fiori edibili ho pensato di utilizzarli anche per questa ricetta.

Il risultato è stato questo esperimento. Fondamentale utilizzare una mimosa che non sia in mezzo ad una strada trafficata di auto.


INGREDIENTI:

  • Cioccolata bianca gr 160
  • Miele gr 85 (Manuka o acacia)
  • Zucchero a velo 1 cucchiaio raso
  • Granella di nocciole tostate gr 30
  • Granella di mandorle tostate gr 30
  • Albume in polvere gr 5
  • Fiori di mimosa qb e/o Zafferano 3 gr
  • Acqua 1 cucchiaio abbondante

PROCEDIMENTO:

  1. Immergere nell’acqua calda i petali di mimosa e/o zafferano
  2. Filtrare
  3. Sciogliere il cioccolato
  4. Aggiungere miele, zucchero a velo, granella, albume, l’acqua filtrata
  5. Mescolare bene
  6. Versare in uno stampo basso rettangolare
  7. Tagliare una volta indurito

Per una consulenza chiama Lorenza 😀

📥 lorenza@anchesenza.com