Una farinata veloce, #anchesenza aver dormito

Bello svegliarsi anche oggi, #anchesenza aver dormito la notte e con un programma pressante che vorrebbe 24 ore di sonno.

images

Ci sono giornate che capisci subito saranno difficili, iniziano quando scendi le scale di casa, tutto cade, chiavi che camminano in borsa come fossero vive, cancello che non si apre, occhiali da sole dimenticati nel cassettino durante il cambio d’auto, omino arrabbiato con il mondo che urla alla rotatoria perché sei donna, camioncino dei rifiuti che non riesci a superare, operatore telefonico che suggerisce per la quinta volta una tariffa per un contratto che neppure sa che hai disdettato, il fornitore che ti chiama perché manca uno zero all’iban e perché no… un caffè terribile in una città dove il caffè buono è la normalità.

AIUTO, che giornata!!! Capottiamo il tutto, vero Francesca?

Riavvolgiamo il nastro e torniamo a bomba alle cose strettamente necessarie, NOI. Ieri sera davanti a Scandal con una magnifica Olivia e perché no un magnifico Jake, il mio preferito, mi sono detta cosa mangio? Mi sono risposta: cosa bevo, perché in Scandal il vino rosso di qualità è il protagonista indiscusso di tutta la serie. Rosso, passionale, corposo, importante come i personaggi, belli, potenti, irraggiungibili e… FRAGILI. Incredibile come un mondo così duro, determinato, irriverente e infallibile sia così tenero. Vini francesi, stile italiano, borse di Prada che come caramelle colorate in un negozio attentano le papille gustative. Kerry Washington, la Olivia vera, la donna contemporanea, ecco il vero gladiatore, ha lavorato fino al nono mese di gravidanza e si è presentata sul set tre mesi dopo aver partorito (Vanity fair), pensavate fosse ingrassata come noi comuni mortali? No, ha partorito Isabelle, ha dato vita ad una linea di abiti THE LIMITED, ispirata alla gladiatrice del serial.

Quindi insieme al vino e ai gladiatori cosa mangio?

Una finta farinata, così la chiamo per rispetto ai tempi di realizzazione, ma devo darvi consigli veloci, pratici, buoni e belli, #anchesenza tempo, il risultato sarà strepitoso; inoltre usare il piatto crisp del microonde non è poi così male.
Comprate della farina di ceci biologica, mettetela in un bicchiere da frullatore a immersione, aggiungete due dita di olio evo, acqua qb, sale. Emulsionate il tutto, deve avere una consistenza poco più che liquida, non pastosa come le crespelle… Preparate il piatto crisp passando su di esso un pò di carta oleata con l’olio buono. Versate il composto e sopra irrorate ancora di olio, poggiate la forchetta piana e girate fino a che vedete gli occhietti di olio. Infilate nel fornetto e non guardate i minuti precisi, circa 8, quando sarà dorata, togliete e aggiungete ancora del sale marino e pepe, potete decorare a piacere con rosmarino ed altro.
Prendete coraggio, con semplicità potete preparare piatti che penserete possibili solo con grandi sforzi..con me, #anchesenza.

IMG_4874

IMG_4876Dato che oggi l’abbiamo dedicato all’arena, una curiosità “L’arte gladatoria è da ricollegare all’istituzione del cosiddetto munus, un “dovere”, un “obbligo”, di fornire un contributo alla comunità, ove i personaggi più facoltosi regalavano duelli all’ultimo sangue in occasioni particolari. Tanto sforzo durante il duello richiedeva una alimentazione ricca di vegetali come legumi, cereali, cipolle, aglio, semi di finocchio, frutta e fichi secchi, latticini, olio, miele, focacce d’orzo speziate cosparse di miele scarsa la carne. Quindi pensiamo ai gladiatorii vegetariani, erano poco virili? “

Ci vediamo domani.

2 Risposte a “Una farinata veloce, #anchesenza aver dormito”

  1. Settimio Romina dice: Rispondi

    Ecco… Finalmente la mia amica Lorenza Giudice.. con questo blog ha messo la ciliegina sulla torta ‘della sua vita’ … Ha raggiunto l’apoteosi della sua ricca esistenza… Ha dimostrato che nella vita si puó far qualunque cosa ‘anchesenza’ tutto quello che credevamo… erroneamente…,indispensabile!!!

    1. Grazie Romi, #anchesenza AMICI mai. 🙂

Lascia un commento