#anchesenza la pioggia

Bello svegliarsi anche oggi, #anchesenza la pioggia snervante e il tempo che costringe tutti ad avere nell’auto dal piumino alla canotta, bene che la Liguria sia stata fortemente amata dai poeti inglesi per la ribellione del tempo ma… vorremmo tanto lavorare con le stagioni giuste. Oppure trovare in noi la capacità di saper vendere #anchesenzasole.

Vi è mai capitato di riflettere sul fatto che non siamo mai stati così sconnessi da quando siamo “connessi”? Un tempo si lavorava tanto o poco ma per un obiettivo ben preciso, produrre! Ora, la linea non va e:

lavori per connetterti al servizio emergenza telefonia

servizio emergenza home banking

entratel

carta di credito

centralina

distributore carburante

apple

ricarica batteria

antifurto

telepass

officina

auto

booking

Perché non parlare delle banche che con la tesserina per il versamento automatico, riducono il personale allo sportello e mentre siamo noi a lavorare per loro, AUMENTANO le commissioni, sembra la storia dei rifiuti, saremo mica noi ad essere cestinati?

Al termine della giornata hai prodotto per tutti ma non per te. Che trucco…

L’emergenza esiste anche in cucina, così come il trucco, facciamo una magia: cosa mai potrai avere sempre in casa? Due uova? Sì. Un po’ di latte e un po’ di farina? Sì. Parmigiano o qualche residuo di formaggio, qualche rimasuglio di verdura, insomma avanzi.

Anche il microonde con il famoso piatto crisp.crisp

Bene, mettete insieme nel mixer a immersione due uova intere, 1 o 2 bianchi e tutto il resto nella misura che vi piace, indico solo una idea della farina: due cucchiai, più sale e pepe (a me non piace quello nero ma vedete voi) la consistenza deve essere bella cremosa. Ungete la teglia crisp, infilate nel fornetto e quando è gonfia e dorata, rubatela dal forno, poggiatela su un bel piatto tondo, olio crudo e gnam. Credetemi è strepitosa. Leggera e soffice. Potrete sentire le verdure all’intero croccanti e appetitose, se i vostri avanzi di verdure sono particolarmente duri a crudo, tagliatele e sbollentate un pochino. Potete anche fare l’inverso tenere le verdure fuori dalla “frittata” e disporle sopra in uscita o avvolgerle nell’appetitoso fagotto. Se volete #anchesenzaglutine, sostituite la farina con la stessa dose di quella glutenfree o fecola di patate con farina di riso. STREPITOSA.

Dato che oggi l’abbiamo dedicata alla magia e all’emergenza, una curiosità, tornano le parole dietro le quali si sono nascosti scandali ed inefficienze. Emergenza profughi e magia della gestione. Voilà!!!

Oggi #anchesenza la fotografia della frittata 🙂

Ci vediamo domani.

Lascia un commento